Newsletter

Agenzia delle Entrate

Dal 1° gennaio 2020, le imprese che affidano lavori in appalto o in subappalto, per un valore di almeno Euro 200.000,00 annui, devono verificare il versamento delle ritenute dovute dall'appaltatore sui redditi dei lavoratori dipendenti (e assimilati). Il committente deve pertanto chiedere all'appaltatore copia delle deleghe di pagamento e, in caso di versamenti insufficienti, deve sospendere il pagamento dei corrispettivi. A sua volta, l'appaltatore deve fornire a ciascun committente, entro 5 giorni dalla scadenza del versamento (quindi, ordinariamente, entro il 21 di ogni mese) copia della delega relativa ai lavoratori impiegati nell'appalto. La delega F24 dovrà indicare, quale «soggetto coobbligato», il codice «09» e il codice fiscale del committente. Questi potrà accedere alla delega anche tramite il proprio cassetto fiscale. L'appaltatore dovrà altresì trasmettere un elenco nominativo dei dipendenti impiegati nell'appalto con il dettaglio delle ore prestate da ciascuno in esecuzione dello stesso. La prima scadenza da rispettare è quella dei versamenti che saranno eseguiti in febbraio 2020, anche per appalti stipulati in precedenza.

Find Us

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.