Newsletter

Corte di Cassazione

Un lavoratore agiva in giudizio per ottenere il pagamento dell'indennit√† sostitutiva di ferie, permessi e festivit√† non goduti. Per documentare lo svolgimento dell'attivit√† lavorativa, il lavoratore produceva le proprie buste paga. In giudizio, il datore di lavoro affermava che le buste paga avevano un valore probatorio relativo e che non avrebbero potuto fondare la pretesa del lavoratore. La Corte di Cassazione ha rammentato che il valore probatorio delle buste paga √® relativo solo allorch√© √® il lavoratore a contestarne il contenuto. Se colui che ne contesta il contenuto √® il datore di lavoro che le ha emesse, le buste paga non possono che ¬ęassumere il valore di prova contraria a quanto affermato dal dichiarante¬Ľ. La Corte di Cassazione ha affermato che le buste paga erano idonee a provare il diritto del lavoratore all'indennit√† sostitutiva di ferie, permessi e festivit√† non goduti.

Find Us

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.