Newsletter

Corte di Cassazione, Sez. Lav.

La legge prevede che il datore di lavoro consenta alle lavoratrici madri, durante il primo anno di vita del bambino, due periodi di riposo, anche cumulabili, durante la giornata (c.d. ¬ępermessi per allattamento¬Ľ). Quando l'orario di lavoro √® inferiore a 6 ore, il riposo √® uno soltanto. Tali periodi di riposo hanno la durata di un'ora ciascuno e sono considerati ¬ęore lavorative agli effetti della durata e della retribuzione del lavoro¬Ľ. Tale equiparazione non √® considerabile ¬ęlavoro effettivo¬Ľ ai fini della maturazione del diritto alla pausa pranzo: in altre parole, dunque, i permessi per allattamento non sono computabili nelle 6 ore lavorative necessarie per conseguire il diritto alla pausa pranzo.

Find Us

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.