Newsletter

Corte di Cassazione, Sez. Lav.

Alcuni lavoratori dipendenti di una società dichiarata fallita agivano in giudizio per ottenere il pagamento da parte del Fondo di Garanzia dei crediti di lavoro maturati negli ultimi tre mesi di rapporto. La Corte d'Appello condannava l'INPS alla corresponsione dei crediti di lavoro e dell'indennità sostitutiva delle ferie nei limiti degli ultimi tre mesi di rapporto, escludendo l'indennità sostitutiva del preavviso. I lavoratori ricorrevano in Cassazione per ottenere il pagamento dell'indennità sostitutiva del preavviso e dell'indennità sostitutiva delle ferie, per l'intera durata del rapporto. La Corte di Cassazione ha affermato il diritto dei lavoratori a ottenere il pagamento dell'indennità sostitutiva delle ferie in relazione agli ultimi tre mesi, per la sua natura retributiva oltre che risarcitoria, ma ha escluso il diritto all'indennità sostitutiva del preavviso giacché, per la sua natura risarcitoria, non può essere fatta rientrare tra i crediti di lavoro a carico del Fondo.

Find Us

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.