Newsletter
«Jobs Act» - «Decreto Poletti», L.  26 maggio 2014, n. 78 Resta ferma la possibilità di rinnovo dei contratti a termine stagionali nei settori del commercio, turismo e spettacolo Considerato che nei settori del commercio, del turismo e dello spettacolo è da sempre consentito dall’ordinamento il rinnovarsi stagionale di anno in anno della stipulazione di contratti di lavoro a termine (in relazione alla stagione turistica, alla stagione teatrale o concertistica, ecc.), così come il rinnovarsi di contratti occasionali (in relazione a convegni, congressi, banchetti, ecc.), si chiarisce che la nuova disciplina del contratto a termine deve essere interpretata nel senso della piena legittimità dei rinnovi, nel rispetto dei preesistenti limiti per i rinnovi. Sulla sanzione applicabile nel caso di contratto a termine stipulato in eccesso rispetto al limite percentuale I contratti a termine stipulati in violazione dei limiti percentuali sono validi e proseguono fino alla scadenza inizialmente stabilita dalle parti. Pertanto, il datore sarà soggetto alla sola sanzione amministrativa ma resta esclusa la conversione del contratto in tempo indeterminato

Dove siamo

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.