Newsletter
«Decreto Dignità», D.L. 3 luglio 2018 - art. 1 Il contratto di lavoro a tempo determinato potrà essere stipulato senza specificazione della causale per non più di 12 mesi. La durata del contratto potrà essere maggiore, fino a complessivi 24 mesi, ma solo in presenza di causali tipiche che dovranno essere specificate per iscritto, ossia: • esigenze temporanee e oggettive, estranee all’ordinaria attività per esigenze sostitutive di altri lavoratori; • esigenze connesse a incrementi temporanei, significativi e non programmabili dell’attività ordinaria. La durata massima di 24 mesi riguarda il rapporto nel suo insieme, comprese proroghe e rinnovi.

Dove siamo

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.