Newsletter
«Legge di Bilancio», L.  11 dicembre 2016, n. 232 - art. 1, comma 308-313 Il 1° gennaio 2017 è venuta meno la possibilità di assumere lavoratori beneficiando delle riduzioni contributive previste dalle precedenti due Leggi di Stabilità. La vigente Legge di Bilancio prevede oggi una riduzione dei contributi in favore dei datori di lavoro che effettueranno, tra il 1° gennaio 2017 e il 31 dicembre 2018, assunzioni con contratto di lavoro dipendente a tempo indeterminato, anche in apprendistato (esclusi lavoro domestico e gli operai del settore agricolo). Il beneficio è tuttavia limitato alle ipotesi di assunzione, entro sei mesi dall'acquisizione del titolo di studio, di studenti che abbiano svolto presso il medesimo datore di lavoro attività di alternanza scuola-lavoro in misura pari almeno al 30% delle ore previste dai percorsi di alternanza, nonchè nel caso di assunzione di studenti che abbiano svolto periodi di apprendistato, sempre presso il medesimo datore. I datori di lavoro potranno beneficiare di un esonero dal versamento dei contributi previdenziali posti a loro carico (con esclusione quindi dei premi dovuti all'INAIL), nel limite massimo annuale di Euro 3.250 e per un massimo di 36 mesi.

Dove siamo

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.