Newsletter

Corte d'Appello di Roma

L'indennità risarcitoria prevista dalla legge per le ipotesi di nullità del termine apposto a un contratto di lavoro subordinato, compresa tra un minimo di 2,5 e un massimo di 12 mensilità, si applica anche alla nullità del termine apposto ai contratti di somministrazione di lavoro. Nel caso di specie, la Corte di Cassazione ha affermato la nullità del termine apposto a quattro contratti di somministrazione di lavoro e ha riconosciuto il diritto del lavoratore a un risarcimento del danno pari a 9 mensilità.

Dove siamo

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.