Newsletter

Corte di Cassazione, Sez. Lav.

Se l'impresa rifiuta il rinvio dell'audizione del dipendente, da questi chiesto perché assente per malattia, il licenziamento disciplinare è nullo. Secondo la Suprema Corte, infatti, il datore di lavoro ha l'obbligo di aderire alla richiesta di differimento di un'audizione a difesa, formulata dal dipendente incolpato in sede di procedimento disciplinare, quando risponda a un'esigenza difensiva non altrimenti tutelabile. E riconosce tale esigenza, e quindi l'obbligo di aderire alla richiesta di rinvio, nel caso di assenza del lavoratore per malattia, che costituisce per lui impedimento a svolgere adeguatamente le proprie difese.

Dove siamo

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.