Newsletter

ANPAL

Previsto anche per il 2019 il «bonus sud», da fruire entro il 28 febbraio 2021. L'incentivo è riconosciuto ai datori di lavoro privati che, dal 1° maggio 2019 al 31 dicembre 2019, assumeranno persone disoccupate tra i 16 e i 34 anni di età, oppure persone con 35 anni di età e oltre prive di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi. La sede di lavoro deve essere ubicata in una tra le seguenti Regioni: Basilicata; Calabria; Campania; Puglia; Sicilia; Abruzzo; Molise o Sardegna. Sono incentivati il contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione, e il contratto di apprendistato professionalizzante. L'incentivo è riconosciuto anche per il lavoro a tempo parziale o in caso di trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto a termine (senza requisito di disoccupazione) e si applica anche al socio lavoratore di cooperativa assunto con contratto di lavoro subordinato. L'incentivo è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione dei premi e contributi INAIL, per un periodo di 12 mesi a partire dalla data dell'assunzione, nel limite massimo di Euro 8.060 su base annua per ciascun lavoratore assunto.

Dove siamo

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.