Newsletter

Tribunale di Monza

Un lavoratore impugnava il licenziamento tramite il proprio avvocato. Questi inviava alla società, a mezzo PEC, la scansione della lettera con firma autografa (del solo legale) senza apporvi la propria firma digitale. Il Tribunale ha ritenuto nulla l'impugnazione e il lavoratore decaduto. La scansione di un originale cartaceo, infatti, è valido se, in alternativa: • è sottoscritta dal lavoratore e/o dal difensore con firma digitale (o altra firma elettronica qualificata) o firma elettronica avanzata; • è accompagnata dall'attestazione di conformità di un notaio o di altro pubblico ufficiale autorizzato. La spedizione via PEC fornisce la certezza del mittente e del destinatario ma non anche della conformità degli atti allegati. L'impugnativa siffatta dunque costituisce una mera copia per immagine su supporto informatico di un documento analogico.

Dove siamo

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.