Newsletter

«Legge di Bilancio 2017»

Come noto, la «Riforma Fornero» ha introdotto il contributo da versare per concorrere al costo della Naspi (cd. «ticket») del lavoratore licenziato, in misura pari al 41% del massimale mensile del trattamento per ogni dodici mesi di anzianità aziendale, negli ultimi 36. la Legge di Bilancio rende ora strutturali (prima erano «sperimentali») i casi di esonero dal ticket: • per licenziamenti effettuati in conseguenza di cambi di appalto, ai quali seguano assunzioni presso altri datori di lavoro, in attuazione di clausole sociali che garantiscano la continuità occupazionale; • per licenziamenti nel settore delle costruzioni edili, per completamento delle attività e chiusura del cantiere.

Dove siamo

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.