Newsletter

«Legge di Stabilità 2017»

Come noto, la legge di bilancio per il 2017 ha previsto la facoltà dei lavoratori prossimi alla pensione di anticiparla per mezzo di un prestito. Si tratta dell'ormai nota «APE». Il meccanismo ordinario di tale strumento prevede una decurtazione dell'assegno, rispetto al pensionamento ordinario, determinato da due ragioni: il minor versamento contributivo connesso alla precoce interruzione del lavoro; il costo del prestito ricevuto che verrà restituito quale trattenuta sulla pensione. Nel settore privato, tuttavia i datori di lavoro potranno incentivare l'esodo dei lavoratori ed il loro accesso all'APE versando all'INPS un importo pari (almeno) ai contributi che il lavoratore avrebbe dovuto versare fino al pensionamento ordinario. In tal modo, il lavoratore potrà essere incentivato al pensionamento anticipato poiché non subirà la decurtazione della pensione derivante dal minor montante contributivo, ma soltanto il costo del finanziamento.

Dove siamo

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.