Newsletter

Corte di Cassazione

Un lavoratore veniva licenziato nell'ambito di una procedura di licenziamento collettivo durante il periodo in cui fruiva del congedo straordinario per assistere il padre disabile. La Corte di Cassazione ha affermato che «il diritto alla conservazione del posto […] non esprime limitazioni al legittimo potere di recesso ma è finalizzato, esclusivamente, a garantire al lavoratore un trattamento economico e assistenziale (analogamente a quanto avviene per la malattia) per il periodo di assistenza al congiunto inabile». Per tali ragioni, la Corte di Cassazione ha ritenuto il licenziamento del lavoratore legittimo.

Dove siamo

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.