Newsletter

Corte di Cassazione

Nel periodo del comporto sono computabili anche le assenze dovute a infortunio sul lavoro o malattia professionale. Per detrarle dal periodo del comporto, il lavoratore deve provare la sussistenza di una responsabilità del datore di lavoro: un nesso causale tra danno subìto e nocività dell'ambiente lavorativo. Nel caso di specie, il licenziamento è stato ritenuto legittimo poiché il lavoratore non aveva provato la responsabilità datoriale della malattia.

Dove siamo

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.