Newsletter

Corte di Cassazione

Le quote di TFR accantonate dal datore di lavoro sono pignorabili. Esse infatti rappresentano un diritto certo e liquido e costituiscono un credito che il lavoratore matura ¬ęgi√† in costanza del rapporto di lavoro¬Ľ anche se diviene esigibile solo con la sua cessazione. Ne consegue che tali quote sono pignorabili e vanno pertanto incluse dal datore-terzo pignorato nella dichiarazione ex art. 547 Cod. proc. civ.

Dove siamo

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.