Newsletter

Tribunale di Ferrara

Una lavoratrice con mansioni di allestimento del reparto di gastronomia e vendita al pubblico, madre di una minore disabile, veniva assegnata a turni di lavoro serali, domenicali e festivi, al pari di altri lavoratori nel medesimo punto vendita. La lavoratrice chiedeva alla societ√† una diversa distribuzione dei turni di lavoro che le consentisse di curare la propria figlia ma la societ√† ignorava tale richiesta. La lavoratrice agiva in giudizio per far accertare il comportamento discriminante della societ√† nei suoi confronti, per averle assegnato i medesimi turni assegnati ad altri lavoratori. Il Tribunale di Ferrara ha affermato che ¬ętrattare in maniera identica agli altri lavoratori in punto di orari e turni di lavoro una persona in difficolt√† e doppiamente protetta dall'ordinamento, sia in ragione della maternit√† sia dell'inabilit√† del figlio, significa operare una discriminazione indiretta¬Ľ e ha ordinato alla societ√† di assegnare la lavoratrice a turni di lavoro diversi.

Dove siamo

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.