Newsletter

Ministero del Lavoro

La violazione dei vincoli contrattuali, determina la conversione del contratto di lavoro intermittente in lavoro a tempo pieno e indeterminato. Il Ministero del Lavoro conferma il proprio orientamento sul punto già espresso in passato. Come noto, il contratto di lavoro intermittente può essere stipulato liberamente con lavoratori di età inferiore a 24 anni o superiore a 55 anni. Il contratto collettivo applicato al rapporto può identificare tuttavia dei casi ulteriori nei quali sia consentito stipulare un contratto di lavoro intermittente. Se il contratto collettivo tace, trovano applicazione le previsioni ministeriali sui lavori discontinui. Nel caso in cui, tuttavia, sia stipulato un contratto di lavoro intermittente al di fuori dei limiti previsti dalla legge, dal contratto collettivo o dal decreto ministeriale, secondo il Dicastero il rapporto merita la conversione in lavoro ordinario.

Dove siamo

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. 
Continuando ad utilizzare il sito, accetti i termini d'utilizzo dei cookie.