Skip to main content
Incentivi

Diventa operativo l’incentivo all’assunzione di lavoratrici svantaggiate

INPS

L’INPS ha fornito le istruzioni attese per la fruizione dell’incentivo per l’assunzione (dal 1° gennaio al 31 dicembre 2023) di donne svantaggiate (L. n. 92/2012), prorogata, per l’anno in corso, dalla Legge di Bilancio 2023.
Sono agevolati i rapporti di lavoro instaurati con donne che presentano le seguenti caratteristiche:
• caso A: abbiano almeno 50 anni di età e siano disoccupate da oltre 12 mesi; oppure
• caso B: con qualsiasi età, siano residenti in regioni del Sud e prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi;
• caso C: con qualsiasi età, svolgono attività lavorative in settori economici caratterizzati da un’accentuata disparità di genere e sono prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi;
• caso D: con qualsiasi età, ovunque residenti e prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi.
L’incentivo – applicabile sia per le assunzioni (a tempo indeterminato o a termine), sia per le stabilizzazioni di precedenti rapporti di lavoro – prevede un esonero totale della contribuzione datoriale, nel limite massimo di Euro 8.000 annui, da riproporzionare in caso di rapporti part time.
Per le assunzioni a tempo determinato l’agevolazione spetta per 12 mesi; 18 per quelle a tempo indeterminato e per le stabilizzazioni.

Translate