Skip to main content
Covid-19 / Coronavirus

Ricadute derivanti dall’assenza del Green Pass in periodo pandemico: il punto dell’INPS

By 2 Agosto 2022No Comments

INPS

L’INPS si è soffermata sulle ricadute derivanti dal mancato possesso del c.d. «Green Pass» nei tempi in cui esso era prescritto sui luoghi di lavoro.
In mancanza di tale certificazione, i lavoratori non potevano avere ai luoghi di lavoro. Per i primi 5 giorni il lavoratore era considerato assente ingiustificato e non era retribuito; dopo tale periodo il datore aveva la facoltà di sospendere il lavoratore senza retribuzione e senza che vi fosse la possibilità di irrogare sanzioni disciplinari nei suoi confronti.
La mancata retribuzione ha comportato per il datore, conferma INPS, anche il venir meno dell’obbligo di pagamento dei contributi.

Da oltre vent’anni l'avvocato Vincenzo Fabrizio Giglio esercita la professione di avvocato occupandosi esclusivamente di Diritto del Lavoro e delle relazioni sindacali e industriali.
Iscritto all'Albo degli Avvocati presso l'Ordine degli Avvocati di Milano, all'Albo Speciale degli avvocati ammessi al patrocinio dinanzi alla Corte di Cassazione e alle Altre Giurisdizioni Superiori, alla Associazione AGI – Avvocati Giuslavoristi Italiani e al network internazionale EELA – European Employment Lawyers Association, ha lavorato in alcuni tra i più importanti studi legali milanesi per poi intraprendere un percorso professionale autonomo, senza mai trascurare l’aggiornamento e la formazione. La continua innovazione dell’ordinamento giuridico che rende imprescindibile il costante aggiornamento è di sprone per individuare modalità sempre più efficienti per servire i clienti e anticiparne le esigenze. Per questo motivo, oltre che per passione personale, l'avvocato Vincenzo Fabrizio Giglio coltiva la propria attività di ricerca e pubblicazione scientifica, necessaria per offrire al cliente il miglior servizio.
Contatta Vincenzo Fabrizio Giglio
Translate